lunedì 25 gennaio 2021

DATTERI | Il frutto del Paradiso!


Per molte persone il frutto dello sportivo per eccellenza è la banana date le sue numerose proprietà e benefici per l'apparato muscolare.

Anche io ero di questa opinione sino a che il mio amore per i datteri mi ha spinto ad approfondire la loro conoscenza!

Ancor di più della banana, infatti, se tieni alla tua forma fisica e alla tua salute il dattero deve diventare il tuo frutto preferito.

Come è per me!

Te ne parlo in questo articolo!





CURIOSITA' SUI DATTERI

Il principale produttore al Mondo di datteri è l'Egitto. Tuttavia il 90% della sua produzione rimane in patria per soddisfare la richiesta interna.

Di conseguenza i principali esportatori mondiali di questo amabilissimo frutto sono l'Algeria e la Tunisia.

Quasi sempre, infatti, i datteri che troviamo nei nostri supermercati hanno questa origine.

Esistono diverse specie di dattero ma le più diffuse sono la Deglet nour e la Medjool

La prima è molto più comune ed economica la seconda viceversa, più rara, più pregiata e decisamente più costosa.

Difficilmente in Italia arrivano altre varietà di dattero.

Nella cultura islamica il dattero è noto e molto apprezzato per le sue proprietà energetiche, infatti viene usato per interrompere il digiuno durante il Ramadan.

La raccolta del frutto avviene tra agosto e ottobre ma quelli che giungono sulle nostre tavole sono essiccati. Per tale motivo il dattero torna puntualmente copioso nei nostri supermercati in concomitanza delle festività natalizie di cui ne è diventato quasi un simbolo.


IL FRUTTO DEL PARADISO

Viceversa dovremmo consumare i datteri per periodi ben più lunghi di quello festivo e farne scorta fino a che sono disponibili.

Le virtù dei datteri infatti sono numerosissime.

Tra queste la prima che merita di essere menzionata è la loro grandissima capacità energetica: i datteri sono un frutto molto zuccherino in grado di fornire circa 250 kcal per 100 gr di cui fino al 70% da carboidrati. Per tale motivo è il primo alimento che i mussulmani mangiano dopo le lunghe ore di digiuno del Ramadan e per lo stesso motivo lo sportivo dovrebbe utilizzarli come serbatoio extra di energie pronte all'uso da consumare prima, durante o subito dopo l'allenamento! 

L'energia è nulla senza i sali minerali potremmo dire parafrasando il celebre spot pubblicitario.

Infatti faremmo un uso molto meno buono delle kcal contenute nei datteri se essi stessi non fossero anche una ricchissima fonte di vitamine e sali minerali indispensabili per trasformare quelle kcal in energia pronta all'usa.

Magnesio, ferro, potassio, zinco, calcio, manganese, tirosina, aminoacidi essenziali e vitamine del gruppo B sono tutti contenuti in grandi misure in questo Frutto del Paradiso (come appunto viene chiamato nella Cultura Islamica).


LE MILLE VIRTU' DEL DATTERO

Per tali ragioni il dattero sortisce una vasta gamma di benefici nelle persone che lo consumano, sportivi e non.

A livello energetico sostiene lo sforzo muscolare sia prolungato che breve-intenso e aiuta a recuperare velocemente la fatica degli allenamenti e delle competizioni.

A livello intestinale, grazie alla sua ricchezza di fibre, migliora il transito e la salute del microbiota.

A livello del sistema nervoso centrale riduce il rischio di malattie neurodegenerative, migliora la memoria, le capacità cognitive e riduce l'ansia.

A livello dell'apparato osteo-articolare migliora la robustezza delle ossa e la salute delle articolazioni.

A livello del sistema cardio-circolatorio riduce il rischio di patologie cardio-vascolari. Più in generale, contrastando l'azione dei radicali liberi, riduce l'invecchiamento cellulare e tumori.

A livello metabolico previene l'insorgenza del diabete, specialmente quello di tipo 2.

A livello di palato, aggiungo io, sono dolcissimi e morbidissimi tanto da farsi preferire a dolci di origine industriale e con molti meno benefici.


LA MIA OPINIONE SUI DATTERI

Per questo ultimo motivo non condivido la raccomandazione che molti nutrizionisti danno di farne un uso moderato a causa del loro elevato apporto energetico. 

Infatti soddisfacendo la propria voglia di dolce con i datteri piuttosto che con i dolci si riesca a contenere l'introito calorico in modo molto più "istintivo".

Inseriti in una alimentazione sana e bilanciata e accompagnati della giusta dose di attività motoria, ne puoi mangiare a sazietà ben sapendo che la sazietà giungerà prima che tu sfori drammaticamente il tuo tetto calorico giornaliero.

La raccomandazione che ti posso dare io però è quella di preferire le forme "al naturale" o anche dette "ramate" ovvero quelle in cui il dattero è ancora attaccato al suo ramo di origine a quelle glassate in cui il dattero è stato staccato dal suo ramo e cosparso di glucosio per prolungarne i tempi di conservazione.


JUSTWELLNESS.CO

Come sempre, in chiusura di articolo, ti rivolgo il mio migliore invito di venire su justwellness.co dove puoi trovare oltre che tantissimi programmi alimentari in cui mettiamo in pratica consigli come questi sui datteri ma anche tanti programmi di allenamento, video tutorial di esercizi e la #FitnessFamily.

Quest'ultima è una community di persone accomunate tutte dalla passione per il fitness fatto con il sorriso sulle labbra e senza alcuna forma di rinuncia.

Ci trovi tutti insieme ai nostri migliori programmi e consigli di fitness su justwellness.co

Ti aspettiamo!


Andrea Natale
Trainer e Direttore
JUST Wellness & Co.